Comunicazione e grafica per artigiani, artisti, musicisti e piccole attività. Materiali personalizzati per il wedding.

La festa dei lavoratori nei manifesti.


Se c'è una cosa che accomuna tutti gli esseri umani è la necessità di lavorare per poter vivere dignitosamente la propria esistenza. La giornata dei lavoratori è festeggiata ovunque, ma purtroppo da alcuni anni in Italia e altrove il lavoro manca o è male gestito da chi dovrebbe favorire l'occupazione. Leggendo i primi articoli della nostra bellissima Costituzione, ci si rende conto che sono stati quasi tutti disattesi a scapito delle persone che vivono qui.

Personalmente credo che al giorno d'oggi l'essere umano dovrebbe lavorare meno ore per potersi dedicare alla famiglia e alla propria vita privata, permettendo così anche ad altri di poter lavorare. Utopie? In alcuni Paesi più civili di noi già lo fanno, con ottimi risultati alche relativi alla produzione che invece di diminuire è aumentata, perché se un uomo è felice lavora sicuramente meglio di quando è stressato, sfruttato, mobbizzato. Per chi volesse approfondire segnalo questo articolo che parla dell'esperienza di un'azienda Svedese (ma cercando si trovano molti altri esempi):

Svezia, «Lavoriamo 6 ore: siamo più concentrati e ci ammaliamo di meno»

Amarezze a parte, ho pensato di raccogliere in una bacheca di Pinterest alcuni esempi di manifesti realizzati in varie epoche e diversi paesi; la maggior parte sono di propaganda comunista (o comunque sovietici), altri nazista, ma in quasi tutti si vede il lavoratore fiero e felice del suo ruolo nella società.

Torneremo ad essere lavoratori felici? Soddisfatti? Gratificati? Lo auguro a tutti gli italiani.

Buon Primo Maggio!


Roberta Gramazio | P.I. 03590360240 | I-24042 Capriate S.G. (BG) | Via Pradella, 21 | +39.348.0055734