domenica 27 febbraio 2011

La mia seggiolina del cuore (prima parte).

Questa seggiolina ce l'ho dai primi anni di matrimonio (metà anni novanta!!!) e, nonostante la sua semplicità e il suo poco valore, mi è sempre piaciuta. Originariamente era rosso vivo, poi l'ho fatta ritappezzare una volta con il tessuto operato che vedete in foto. Siccome la uso tantissimo (è quella che trovo più comoda per lavorare a computer) è già la terza volta che devo ritappezzarla. Però questa volta voglio provarci da sola. E voglio proprio cambiarle il look, renderla più romantica.

Innanzitutto l'ho smontata e ho dipinto la struttura con uno smalto color salvia. Si stava arrugginendo, quindi aveva proprio bisogno di un po' di protezione. L'ho pitturata volutamente "male" nel senso che ho usato un pennello abbastanza rigido in modo da lasciare i segni, per darle un'aria un po' vissuta.

Poi ho dovuto togliere centinaia di punti metallici messi dal tappezziere! Domani avrò le braccia finite, è stato il lavoro più lungo e faticoso. Una volta liberate le base e la spalliera dalla stoffa e dalla gommapiuma vecchie, ho disegnato sulla gommapiuma nuova la forma, tenendomi un po' più larga  (circa 4 cm. tutt'intorno) e poi l'ho tagliata. Infine ho posizionato il tutto sulla stoffa e ne ho tagliati 2 quadrati, più grandi della gommapiuma di cica 5 cm. tutt'intorno, e un terzo quadrato più piccolo per rifinire il retro dello schienale.
Quindi ho rimontato la struttura in metallo e ho ritoccato quello che non andava.

Domani spero di ricevere la sparapunti che ho ordinato su Ebay, perché altrimenti non potrò fissare l'imbottitura, nè ricoprire il tutto con la stoffa e io odio interrompere i lavori iniziati. Credo però che non la riceverò prima di martedì.

Quindi questa è la prima puntata! Alla prossima.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Tutti i lavori pubblicati su questo blog, quando non diversamente specificato, sono di mia proprietà intellettuale e sono protetti con MyFreeCopyright.
Se, inavvertitamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge, si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente alla rimozione.